AZIENDA
Oramai conosciuta da anni da moltissimi professionisti, per lo più da progettisti strutturali, la trave ha allargato e sta tutt’ora ampliando costantemente il suo utilizzo.
Nata come una trave precostruita in grado di sostituire le travi in cemento armato tradizionale a spessore di solaio nelle sole civili abitazioni, nel tempo, ha trovato sempre maggior utilizzo anche nelle realizzazioni più impegnative, come edifici pubblici, commerciali, industriali, sale cimato grafiche, palestre , parcheggi, ponti ed in quant’altro ne ci fosse la necessità.
E’ evidente che in certe costruzioni, le travi necessarie hanno caratteristiche ben diverse da quelle occorrenti alla realizzazione di una civile abitazione. Con sempre maggior frequenza ci hanno richiesto la fornitura di travi in edifici che necessitavano di grandi luci ma anche contemporaneamente di carichi sostenuti.
Quindi ma senza per questo trascurare i nostri clienti, il nostro staff tecnico ha studiato , progettato, e nella quasi totalità dei casi risolto, quanto ci veniva richiesto e, visti i risultati, con piena soddisfazione della committenza e nostra, tenendo anche conto che l’evoluzione della trave, non è stata solo nel riuscire a coprire grandi luci e sopportare grossi carichi, ma anche sostituendo il piatto in lamiere con zoccolo in calcestruzzo, per avere una resistenza al fuoco o altrimenti costruendo travi a sezione variabile, ad arco, inginocchiate e via dicendo, per far tramite ad esigenze tecniche ed architettoniche.
La trave , infatti, come voi sapete riduce, tra l’altro, sensibilmente le dimensioni della trave in cemento armato tradizionale sia in larghezza che in altezza.
Se come molto spesso accade,dobbiamo realizzare una costruzione dove sono presenti grandi luci unicamente a carichi importanti e dove quindi lo spessore di solaio non è comunque possibile, anche la trave sicuramente sarà ricalcolata ma di dimensioni(altezza e lunghezza) sempre e comunque ridotte e sempre considerando che oltre tutto,la trave , come voi sapete è anche autoportante .
La facilità di posa della trave è nota a tutti e tutti sanno che facilita il lavoro di carpenteria.
Le travi, scaricate dal camion, vengono poste in opera come da disegno di posizionamento anch’esso da noi fornito, puntellato ed appoggiato il solaio, se non è anch’esso autoportante, vengono posizionati i monconi superiori ed inferiori della trave come da disegno, quindi i ferri aggiunti del solaio, per pio gettare il tutto.
Tenendo conto che, reperire carpentieri veramente capaci ed esperti sta ormai diventando un impresa, l’utilizzo della trave e quindi l’eliminazione di molti problemi che possono manifestarsi in cantiere, non può che sollevare i professionisti responsabili della buona esecuzioni dell’opera.
Non va inoltre dimenticato che, se richiesto, la ns. ditta fornisce l’assistenza tecnica gratuita al montaggio delle nostre strutture.
Passando poi ad analizzare il pilastro, possiamo garantirvi in perfetto connubio con la trave.
Anch’esso infatti velocizza il cantiere ed è a detta di professionisti che lo hanno utilizzato nelle loro opere, un ottima soluzione per la costrizioni pluripiano con travi di grande luce e carichi importanti
Il pilastro è circolare e monolitico, può raggiungere una luce massima di ml 12.50 ma può essere assommato con uno successivo.
Naturalmente, alle varie quote di piano, ha una finestratura per l’appoggio di una o più travi.
Il pilastro, collegato alle fondazioni tramite ferri di richiamo, viene messo perfettamente in verticale utilizzando dadi e controdadi avvitati ai tirafondi anch’essi affogati nella fondazione, viene quindi gettato il calcestruzzo al suo interno fino a quota inferiore trave.
Si passa quindi a posizionare le travi ed il solaio come già precedentemente esposto.
E’ facile intuire che, già nei giorni successivi, si può procedere all’esecuzione del piano superiore.
Anche nel caso del pilastro è evidente la facilità di montaggio, il risparmio di tempo, di forza lavoro e naturalmente di legname. Tra l’altro, essendo un pilastro circolare cerchiato, a parità di carico ha dimensioni ridotte rispetto al tradizionale.
Deve essere chiaro che questo tipo di struttura, non può essere equiparata al prefabbricato classico, ma ad una struttura in tradizionale, essendo sia la trave che il pilastro due semilavorati in fabbrica ma completati nel cantiere dopo la posa in opera con il getto integrativo di calcestruzzo, quindi come dice il “Consiglio superiore dei lavori pubblici” mantenendo le stesse caratteristiche di una struttura in cemento armato tradizionale.
Ringrazio per la cortese attenzione riservataci e siamo comunque a vs. disposizione per ulteriori approfonditi chiarimenti presso le vostre o nostra sede.